Forum Basket

repubblica delle banane
Oggi è 14/12/2018, 3:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14721 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 733, 734, 735, 736, 737  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 28/10/2018, 20:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 22:38
Messaggi: 16008
99 :tantammore:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 29/10/2018, 1:14 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2017, 11:09
Messaggi: 88
Roger vince a casa sua dopo aver faticato moltissimo per tutta la settimana. Vederlo giocare, comunque, resta una gran gioia per gli occhi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 29/10/2018, 18:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 21:06
Messaggi: 17804
intanto incredibile trittico di challenger sul rosso sud/americano messo in fila dal cileno Christian Garin, grazie al quale entra abbondantemente nei 100

sesta finale dell'anno, aveva perso le prime 3 e ora vince le ultime 3.

il cile tra lui e jarry potrebbe aver trovato gli eredi di mano de piedra gonzalez e nicolas massu


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 9:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 16:30
Messaggi: 11911
Un master di fine anno che ci ha coinvolto vedo...

_________________
Never attempt to teach a pig to sing; it wastes your time and annoys the pig.
Ho la fortuna di allenare un club che è nato nel 1936 e come portapenne ha la Coppa Campioni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 10:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 10:41
Messaggi: 29815
Nole inspiegabile nella finale
Si è sciolto dopo aver dominato le 4 partite precedenti

_________________
Cita:
2. Amantino: El Shaarawy
3. Jackx82: Tevez


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 11:13 
Non connesso

Iscritto il: 06/03/2018, 19:47
Messaggi: 564
La cosa migliore per il tennis sarebbe alzare la rete, rimpicciolire i piatti delle racchette ed eliminare la seconda di servizio.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 11:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 11:10
Messaggi: 9105
CiMoNe ha scritto:
La cosa migliore per il tennis sarebbe alzare la rete, rimpicciolire i piatti delle racchette ed eliminare la seconda di servizio.



in pratica il padel...


quantomeno opinabile ciò che scrivi...

_________________
mimmomorena ha scritto:
Prima o poi scriverò due righe.
Intanto mi limito a segnalare El Gato come unico dio, dentro e fuori dal campo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 11:57 
Non connesso

Iscritto il: 06/03/2018, 19:47
Messaggi: 564
Si, si è una questione di gusti personali.
Il n. 1 del mondo (1.88? 1.90?) è considerato "basso".
Il servizio sta ancora acquistando importanza, nonostante fosse già eccessiva non meno di 10-15 anni fa quando un Rosset faceva scalpore coi servizi sopra i 200 km/h che oggi qualcuno quasi tocca con la seconda.
Certo, Federer è stata la cosa più bella da vedere su un campo da tennis probabilmente da sempre ma, onestamente, a parte lui e altre rare eccezioni, il gioco è diventato noioso.

In my opinion, ovviamente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 12:15 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2017, 11:09
Messaggi: 88
Secondo me, nell'epoca Sampras il servizio era più predominante di adesso. I nuovi materiali e le nuove racchette hanno migliorato molto il gioco in risposta. Quanto al gioco noioso, è vero che spesso certe partite sono inguardabili, ma anche negli anni novanta secondo chi c era in campo era una noia mortale. Tanti giocatori sono obiettivamente brutti da vedere (e non ha niente a che vedere con la loro efficacia), poi c'è Roger, Stan e la sparuta banda dei giocatori col rovescio a una mano, tra i più recenti Tsisipas e Shapovalov, che quando li becco in tv me li godo sempre. Sulle nuove regole da adottare storco sempre un po' il naso, da vecchio giocatore odio per esempio il "killer point" sul 40-40. Alla fine il tennis non è cambiato come concetto. Io ho ripreso a giocare e allenarmi dopo più di venti anni (ho fatto agonismo fino ai 16) e per quanto ci siano dinamiche nuove (dovute ai nuovi materiali in primis) ho ritrovato le stesse sensazioni sul campo e in partita.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 12:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 11:10
Messaggi: 9105
forse anni fa era più divertente vedere I giocatori attaccare di più a rete?

_________________
mimmomorena ha scritto:
Prima o poi scriverò due righe.
Intanto mi limito a segnalare El Gato come unico dio, dentro e fuori dal campo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 13:28 
Non connesso

Iscritto il: 06/03/2018, 19:47
Messaggi: 564
Bottinelly ha scritto:
Secondo me, nell'epoca Sampras il servizio era più predominante di adesso. I nuovi materiali e le nuove racchette hanno migliorato molto il gioco in risposta.


Non sono d'accordo. Il servizio, se già era potenzialmente così importante, non era tecnicamente sfruttato con la sistematicità di adesso. Ci sarà un motivo se oggi tra i primi 10 del mondo ne hai 5 di 2 metri o giù di lì, non è che i tennisti di 2 metri l trovi sotto gli alberi.
Inoltre, anche ammesso e non concesso che i materiali siano migliorati per la ribattuta, lo sono perchè “perdonano” molto di più.
Nel frattempo le velocità medie si sono alzate almeno di 20-25 kmh.

Bottinelly ha scritto:
Quanto al gioco noioso, è vero che spesso certe partite sono inguardabili, ma anche negli anni novanta secondo chi c era in campo era una noia mortale.


Si ma per lo più si moriva di scoglionamento quando ti beccavi due regolaristi sulla terra battuta. Non avevi partite noiose di 80 minuti come oggi (pim pum pam 1-0, bim bam ta-pum 1-1 ecc ecc)

Bottinelly ha scritto:
Sulle nuove regole da adottare storco sempre un po' il naso, da vecchio giocatore odio per esempio il "killer point" sul 40-40.


C'è stato anche un sacco di casino quando hanno introdotto il tie-break, eppure.
Ovviamente la mia era un po' un'esagerazione, ma già all'epoca di Sampras alcuni vecchi scoreggioni discutevano della possibilità di arretrare la linea del servizio.

Bottinelly ha scritto:
Alla fine il tennis non è cambiato come concetto. Io ho ripreso a giocare e allenarmi dopo più di venti anni (ho fatto agonismo fino ai 16) e per quanto ci siano dinamiche nuove (dovute ai nuovi materiali in primis) ho ritrovato le stesse sensazioni sul campo e in partita.


Con tutto il rispetto, non so a che livello tu sia, ma i nuovi materiali fanno la vera differenza da un certo livello in poi, praticamente in tutti gli sport.
Io pratico arco olimpico ed ho la mia attrezzatura acquistata nel tempo, tecnologicamente di buon livello, risalente ad una ventina di anni fa. Riser in alluminio a nido d'ape, flettenti in materiale composito legno lamellare-carbonio, frecce in materiale composito carbonio alluminio, corda in dacron. Come in tutte le cose non ci sono limiti di spesa. Ad un arciere di livello nazionale, per essere competitivo, servono magari 5000 euro di materiali e i miei sono considerati obsoleti, roba che si usava nelle manifestazioni di punta nei primi anni 90.
Con tutto ciò, se dovessi tirare oggi contro il n.1 master in graduatoria italiana, mi batterebbe anche se lui tirasse con un longbow di legno intagliato a mano con le frecce di frassino e la corda di tendine di bue.
Potenza, preparazione fisica, controllo, precisione, pulizia tecnica non sono compensabili oltre un certo livello.
Con questo voglio solo dire che, dando per scontato che tu sia un amatore di discreto livello, è normale che tu provi le stesse sensazioni di venti anni fa. Probabilmente non sei in grado di andare veramente al limite dei materiali che usi.

ElGatoPrandia ha scritto:
forse anni fa era più divertente vedere I giocatori attaccare di più a rete?


Io mi divertivo di più.
E, sempre secondo me, il talento puro era più valorizzato.
E' così in tutti gli sport, nel basket, nel calcio, ma nel tennis le cose sono "peggiorate" in misura maggiore e più velocemente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 14:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 22:38
Messaggi: 16008
Hansel ha scritto:
Un master di fine anno che ci ha coinvolto vedo...

Ma il forum è deceduto... Io l'ho visto, ovviamente le partite serali...
Dovrete partite, nulla di eccezionale ma difficilmente si vede a fine anno.... Zverev-Federer bella, girata su pochi punti.... Meritata w del tedesco cmq


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 19/11/2018, 18:05 
Non connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7298
Il discorso sui materiali. Il tennis è sicuramente lo sport che ha più patito il progresso tecnologico legato alla spettacolarizzazione dell'evento tecnico.
Le racchette sono state migliorate /semplificando) per la risposta proprio perchè era intollerabile il vantaggio dato dal servizio. E nn è stato sufficiente.

Io me le son godute tutte, dalla maxima torneo fino alla babolat di Moya, dai piatti di 70cm2 fino alle yonex di chang da 110cm2.
Cambia TUTTO.

Io ero un 4.1 (paragonabile ad un 3.5/3.4 di oggi con i nuovi punteggi). Traduco: appena discreto giocatore di circolo, serie D in Coppa Italia. Il padre di un mio compagno che era venuto a vederci giocare dopo lunghissima astinenza da tennis ci disse che saremmo stati sicuramente fra i 3/4 giocatori più forti del circolo. Il progresso tecnico ha (giustamente) lavorato sul divertimento del giocatore di circolo (che con la donnay di borg ti dovevi slogare una spalla per arrivare oltre la riga del servizio e finivi col gomito vibrato oltre ogni limite) perdendo giri sul divertimento dello spettatore di eventi importanti.

Se nn hai esperienza diretta e conoscenza del gioco, un secondo turno di un torneo di B (seconda categoria) sembra la finale degli assoluti di roma (oppure la finale degli assoluti sembra un secondo turno di un torneo di B)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 20/11/2018, 12:14 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2017, 11:09
Messaggi: 88
Andrea il Vecchio ha scritto:
Il discorso sui materiali. Il tennis è sicuramente lo sport che ha più patito il progresso tecnologico legato alla spettacolarizzazione dell'evento tecnico.
Le racchette sono state migliorate /semplificando) per la risposta proprio perchè era intollerabile il vantaggio dato dal servizio. E nn è stato sufficiente.

Io me le son godute tutte, dalla maxima torneo fino alla babolat di Moya, dai piatti di 70cm2 fino alle yonex di chang da 110cm2.
Cambia TUTTO.

Io ero un 4.1 (paragonabile ad un 3.5/3.4 di oggi con i nuovi punteggi). Traduco: appena discreto giocatore di circolo, serie D in Coppa Italia. Il padre di un mio compagno che era venuto a vederci giocare dopo lunghissima astinenza da tennis ci disse che saremmo stati sicuramente fra i 3/4 giocatori più forti del circolo. Il progresso tecnico ha (giustamente) lavorato sul divertimento del giocatore di circolo (che con la donnay di borg ti dovevi slogare una spalla per arrivare oltre la riga del servizio e finivi col gomito vibrato oltre ogni limite) perdendo giri sul divertimento dello spettatore di eventi importanti.

Se nn hai esperienza diretta e conoscenza del gioco, un secondo turno di un torneo di B (seconda categoria) sembra la finale degli assoluti di roma (oppure la finale degli assoluti sembra un secondo turno di un torneo di B)


Concordo pienamente. I nuovi materiali hanno permesso un più facile accesso al gioco ai nuovi giocatori da circolo. Mi capita di giocare con gente che ha preso in mano la racchetta a 30-35 anni per la prima volta e in meno di due anni se hanno una condizione fisica accettabile sono dei buoni giocatori di quarta categoria. Naturalmente rimangono tecnicamente e stilisticamente più indietro ma possono mettere piede in campo e divertirsi.
Io quando ho ricominciato ho ritirato fuori le mie vecchie prestige pro 600, ma sono attrezzi inutilizzabili al giorno d'oggi. Il passaggio a una racchetta attuale (una yonex piatto 97) l ho sentito eccome, come il fatto di avere corde adeguate e, soprattutto, un'incordatura fatta come si deve.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 20/11/2018, 13:29 
Non connesso

Iscritto il: 06/03/2018, 19:47
Messaggi: 564
Bottinelly ha scritto:
Io quando ho ricominciato ho ritirato fuori le mie vecchie prestige pro 600, ma sono attrezzi inutilizzabili al giorno d'oggi.


Scusa ma perchè?
C'è un buco in mezzo?

Io non ho mai giocato a tennis "seriamente", ma se lo strumento è davvero così importante (che ne so, come nello sci) per cui anche un giocatore tecnicamente scarso può giocarsela con gente migliore allora forse è davvero il caso di metterci una pezza, dico a livello professionistico.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 20/11/2018, 16:58 
Non connesso

Iscritto il: 11/10/2017, 11:09
Messaggi: 88
Sono inutilizzabili oggi perché ricominciare dopo tanto tempo con una racchetta del 90 mette a repentaglio tutto il fisico. Non fraintendermi, parliamo di una racchetta eccellente, ma che ha più di 30 anni, un piatto piccolo per gli standard moderni, una rigidità, una quantità di vibrazioni e un peso molto maggiori di un modello similare come concezione (tipo la mia attuale racchetta) di più recente costruzione. Ci vorrebbe un braccio molto allenato e il fisico che ti sostiene, ma anchbe chi ce l ha utilizza attrezzi di nuova generazione. Se anche il Re ha dovuto rinunciare alla sua vecchia Wilson in favore di un modello più evoluto (adatto comunque a pochissimi) figurati un amatore qualsiasi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 21/11/2018, 17:33 
Non connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7298
CiMoNe ha scritto:
Bottinelly ha scritto:
Io quando ho ricominciato ho ritirato fuori le mie vecchie prestige pro 600, ma sono attrezzi inutilizzabili al giorno d'oggi.


Scusa ma perchè?
C'è un buco in mezzo?

Io non ho mai giocato a tennis "seriamente", ma se lo strumento è davvero così importante (che ne so, come nello sci) per cui anche un giocatore tecnicamente scarso può giocarsela con gente migliore allora forse è davvero il caso di metterci una pezza, dico a livello professionistico.

Si. Lo strumento fa tutta la differenza del mondo. Estremizzo: se gioco contro me stesso, con "strumenti" differenti, perdo tanto a poco.
Esattamente lo stesso impatto dei carving nello sci amatoriale
E le Prestige di cui parla Bottinelly sopra, molto semplicemente ti disintegrano il braccio. E ei senza margine. Una racchetta estremamente rigida dove l'area di impatto utile sarà il 40/50% di una racchetta di oggi (quando la centri ti parte un super missile, eh...(


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 22/11/2018, 13:56 
Non connesso

Iscritto il: 06/03/2018, 19:47
Messaggi: 564
Ok, ho capito, per un amatore il progresso ha fatto moltissimo, più che in altri sport.
Detto questo, ve la giochereste voi con una racchetta nuova contro un professionista con una racchetta di 20 anni fa, o comunque verreste presi a pallate lo stesso?

E ancora: il fatto che le racchette "perdonino" ancora di più e permettano ai pro di sparare robe terrificanti da fondo anche pigliandola col margine, con giocatori che, indirizzati dal progresso delle racchette, entrano nei primi 10 anche se, senza il servizio a 230 kmh, non entrerebbero nemmeno nei primi 100 e trasformino in un vantaggio decisivo essere dei cicognoni di 2.05 mentre prima l'essere molto alti non era poi un vantaggio così determinante,
(uff)
è così buono per il tennis?

A molti, probabilmente a quasi tutti la cosa piace, a me no.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 22/11/2018, 17:24 
Non connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7298
Il gap verrebbe colmato con una racchetta di legno (o fibra... siamo ai tempi di Panatta, per intenderci) contro una odierna. Nn vinci (fisico, corsa, le solite variabili) ma giochi. Ed è cmq indicativo.

Sul prosieguo: ci si abitua a tutto, se si ama uno sport. Hai ragione ed il tuo punto di vista è condiviso da molti, in uno sport in cui i Tanner o Weathon (o anche Ivanisevic - con una spropositata dote di talento in più) erano visti con curiosità mista ad ammirazione (Minkja quanto tira forte quello!) adesso è decisamente più comune l'analisi del "Come mai quello tira così piano".

Molto sul pratico (e personale per la carità): in ogni game si giocano un paio di punti in meno di una volta, risolti al primo colpo e, giocoforza, lo spettacolo è inferiore. Poi cìè cmq chi si esalta per il "game perfetto". A me fa cagare


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Tennis
MessaggioInviato: 22/11/2018, 18:20 
Non connesso

Iscritto il: 06/03/2018, 19:47
Messaggi: 564
Boh, all' ultimo ATP i commentatori cominciavano a sbracare già dal decimo o dodicesimo scambio e va bene che sei sul cemento e non sulla terra, ma insomma...
E poi mega complimenti per delle voleèdi di dritto risicate, niente di che...ma insomma per dio, non dico Mac con il piattello di legno, ma anche un Edberg con la stop volley di rovescio che giocava almeno 50 volte a match...
Credo di aver visto solo una demi-voleè non affossata in rete in tutti gli incontri che ho seguito.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14721 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 733, 734, 735, 736, 737  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010