Forum Basket

repubblica delle banane
Oggi è 14/12/2018, 17:21

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13480 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 670, 671, 672, 673, 674
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 29/11/2018, 20:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 10:41
Messaggi: 29818
Secondo quarto IMBARAZZANTE

_________________
Cita:
2. Amantino: El Shaarawy
3. Jackx82: Tevez


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 01/12/2018, 16:24 
Non connesso

Iscritto il: 03/10/2017, 11:57
Messaggi: 869
Squadra in debito d'ossigeno, ma tutto sommato due sconfitte su due campi dove si può perdere.
La sensazione è che la classifica sia già spaccata in due.
Alle prime 8, aggiungerei Kaunas e Baskonia (ad onorem), le altre le vedo fuori dalla lotta playoff.
Grande sorpresa l'Efes ed in parte anche Milano


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 01/12/2018, 17:07 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 5018
Onestà vorrebbe che si ricordasse che eravamo in 9. Sarebbe bastato qualche libero in più e una tripla dentro o fuori per vincere. Peccato, ci fosse stato almeno Nedovic, sarebbe tanto diverso.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 01/12/2018, 17:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2011, 18:41
Messaggi: 10918
Inutile scrivere qualcosa

_________________
Balsa85 ha scritto:
Quando uno sbaglia analisi si può anche dire "ho sbagliato", è segno di moderata intelligenza. Suppongo cosa sconosciuta a molti di voi, pieni di voi come siete qui dentro, mediamente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 06/12/2018, 23:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2011, 18:41
Messaggi: 10918
Cosa dire?avevate ragione dai,non prendiamo nessuno che và bene così.Ve lo meritate,che nessuno si lamenti.

Ingressi di Dellavalle,Burns e Jerrels tragicomici.
Senza la serata di grazia di Cinciarini sarebbe stato garbage per un quarto e mezzo.

_________________
Balsa85 ha scritto:
Quando uno sbaglia analisi si può anche dire "ho sbagliato", è segno di moderata intelligenza. Suppongo cosa sconosciuta a molti di voi, pieni di voi come siete qui dentro, mediamente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 07/12/2018, 1:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 08/10/2011, 21:39
Messaggi: 215
BeppeRappa ha scritto:
Cosa dire?avevate ragione dai,non prendiamo nessuno che và bene così.Ve lo meritate,che nessuno si lamenti.

Ingressi di Dellavalle,Burns e Jerrels tragicomici.
Senza la serata di grazia di Cinciarini sarebbe stato garbage per un quarto e mezzo.


Devo purtroppo concordare.
Credo sia stato un errore madornale non aver preso un rinforzo nell'emergenza (3 perse di fila contro avversarie non di prima fascia o concorrenti per i PO) e soprattutto bollitura completa per i pretoriani senza un dividendo.
Micov abbastanza irriconoscibile.
Avrei provato a cavalcare un attimo Kuz nell'ultimo quarto visto che stavamo rientrando e aveva appena messo assist e poi tripla.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 07/12/2018, 17:09 
Non connesso

Iscritto il: 03/10/2017, 11:57
Messaggi: 869
Sicuramente la decisione di non prendere nessuno è stata demenziale.
Comunque non mi fascerei troppo la testa, unico passo falso vero è quello di ieri, per il resto perdere a Barca ci sta, ed anche a Kaunas che è in forma e ieri ha battuto l'Olimpiakos.
Ieri anche sfortunati perchè Gran Canaria era allo sbando e la avete beccata giusto nel momento di ripresa e cambio allenatore.

La scelta Burns - Fontecchio per me è misteriosa, e l'ho detto in tempi non sospetti prima che iniziasse la stagione.
Sono due che in eurolega non possono mettere piede e anche in Italia non fanno la differenza.
Poi certo non so quale poteva essere l'alternativa, vista la situazione italiani drammatica.
Stesso discorso per Jerrels (e qui trovare altro era più semplice), mai piaciuto neppure in passato, figuriamoci ora che è a fine carriera.

Ultima cosa, a quanto pare il Buducnost ha ingranato (almeno in casa) ed i due punti fatti lì alla prima avranno il loro peso.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 07/12/2018, 21:02 
Non connesso

Iscritto il: 27/11/2011, 1:50
Messaggi: 1569
Non la metterei sul piano della mancanza di energia.
Le lacune più evidenti sono altrove e saltano all'occhio subito. Se prendi 96 punti in casa, specie da un avversario che non è dimprimissimo livello, vuol dire che dietro o ti sei sbattuto poco o hai fatto errori enormi. Direi un po è un po'. Difesa di squadra non c'è n'è stata ombra quasi mai, e la voglia di faticare, segnatamente di alcuni, è altrettanto mancata. Se per vincere (in casa) ne devi fare 97, devi avere percentuali altissime, che vuol dire grande stato di forma e molta transizione. Lo stato di forma di alcuni (peraltro serviti pochissimo, vedi Micov) è calante e non da poco; la transizione non ci è stata quasi mai concessa , per la ragione semplicissima che se gli altri ne fanno 96 vuol dire che ti hanno fatto canestro quasi sempre e, quando non l'hanno fatto sono rientrati alla grande. In effetti bastava che accennassero a un pick and roll ed erano due già fatti, sicuri sicuri . Al punto che a un certo punto Pianigiani ha cercato di patteggiarne due per possesso per non rischiare di prenderne tre ma quelli non ci sono stati.
A tratti hanno difeso o cercato di difendere in tre contro cinque e, così stando le cose, siamo stati bravi a stare in partita fino alla fine.
Non vorrei essere nello spogliatoio, l'ho detto e lo ripeto, specie in questo momento difficile. E non vorrei essere nella testa di Kuz (apertamente sfiduciato nel momento migliore o meno peggiore della sua partita) o in quella di Jerrells, panchinato in maniera definitiva (forse anche per tutta la stagione) dopo averlo schierato al fianco di James pensando forse che di due che non difendono se ne facesse uno. Non vorrei essere in quella del Cincia, che ho visto teso come non mai, chiamato in causa sempre e solo per disperazione, come se non fosse utile in situazioni di punteggio e di gioco meno compromesse. Per non parlare delle vespe che intontiscono Burns, panchinato dopo 7/8 secondi per un fallo, assurdo fin che si vuole ma a 10 secondi o giù di lì dalla fine del quarto. Vogliamo parlare di cosa passi per la testa di Della Valle o di Fontecchio? Il Comandante esige, ma esige diversamente da uno e dall'altro, a seconda se abbia un cognome italiano o straniero e, anche in questo secondo caso, glimpaice fare nette distinzioni. Questa scelta funziona quando i risultati premiano, ma se non è così è il modo migliore per non poter contare su aiuti insperati da chi di solito manda giù e tace.
Abbiamo bisogno di Nedovic per riequilibrare quel che succede in campo, della sua intelligenza cestistica. Si perché, lui mancando, di fosforo se ne vede poco.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 07/12/2018, 21:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2011, 18:41
Messaggi: 10918
Si la panchina di Kuz dopo la tripla è da arresto,prova a cavalcarlo che magari si ricorda di essere un giocatore di basket.

Sugli altri poco da dire però (tranne cinciarini che porello ce la mette sempre tutta),sono drammatici...ci sono mille motivi per criticare Pianigiani ma sul mancato utilizzo di Dellavalle,Burns ecc ecc direi di no.

_________________
Balsa85 ha scritto:
Quando uno sbaglia analisi si può anche dire "ho sbagliato", è segno di moderata intelligenza. Suppongo cosa sconosciuta a molti di voi, pieni di voi come siete qui dentro, mediamente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 08/12/2018, 18:05 
Non connesso

Iscritto il: 27/11/2011, 1:50
Messaggi: 1569
No, non critico Pianigiani per le scelte fatte, anche se distinguerei i casi di Della Valle e di Burns che mi sembrano diversi, ma per il metro molto diverso che usa tra uno e l'altro. Penso che sia un metodo che vada bene se tutto va bene, perché vincere elimina ogni problema. È quando fai fatica che rischi perché potersti non aver creato niente dietro e dento il gruppo.

Mi ha colpito la faccia del Cincia. Aldilà delle pacche sul culo o sulle spalle c'è una tensione molto forte. Vorrei capire da cosa deriva, dal fatto che devi vincere ad ogni costo o da che altro?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 10:51 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 5018
Bella partita ieri, meglio non si sarebbe potuto fare.
Alla fine siamo rimasti lì, in casa dei più forti, e con qualche cosa fatta meglio qua e là avremmo potuto arrivare alla volata.

Manca tremendamente Nedovic, ieri qualche minuto di Cinciarini me lo sarei giocato, anche se contro quella difesa avrebbe sofferto come tutti, ma almeno dietro avrebbe dato una mano più di Jerrels.

Buoni segnali da Kuzminskas, mentre Micov è palesemente a corto di fiato. Io in campionato non lo voglio più vedere giocare.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 12:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 11:54
Messaggi: 9201
Località: Terra dei piccoli laghi
Fisicità del Fener imbarazzanti, mi dicevo quanto è grosso questo quintetto, cambi di Sasha e quelli dopo lo erano di più.
Quintetto turco sul finire del secondo quarto: Kalinc, Datome, Gurovic, Melli, Vesely :aa: una sola azione eh, in difesa, però il canestro non sapevamo manco dov'era.
Ciò detto, abbiamo fatto una buona partita, sarebbe stata ottima se avessimo tirato con buone percentuali.
Quoto su Micov. C'è un buco a roster, ma l'alibi vale solo in EL. Fra l'altro ieri solo pochissimi minuti di Kuz da 3, che se non lo usi così contro il Fener con chi lo devi schierare?
2/3 legnate di Burns al franzoso le avrei viste bene

_________________
Perchè tanto odio?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 12:32 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 5018
Rush ha scritto:
C'è un buco a roster, ma l'alibi vale solo in EL.


Assolutamente. In Campionato io voglio 30 minuti di Fontecchio, costi quel che costi in termini di risultati, tanto poi nei playoff fai lo sforzo vero, dai.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 12:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 11:54
Messaggi: 9201
Località: Terra dei piccoli laghi
L'anno scorso Cremona ha fatto i playoff con Fontecchio che giocava 23 minuti, parametrando il resto del roster, dovremmo poter raggiungere i nostri obiettivi facendogli giocare fra i 15 e i 20 minuti.
Certo che se dopo i primi 5 minuti non lo puoi più vedere, allora è un problema tuo, non del giocatore

_________________
Perchè tanto odio?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 13:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 07/10/2011, 18:41
Messaggi: 10918
Fate dei discorsi, condivisibili sicuramente, come se non si parlasse di Pianigiani.

_________________
Balsa85 ha scritto:
Quando uno sbaglia analisi si può anche dire "ho sbagliato", è segno di moderata intelligenza. Suppongo cosa sconosciuta a molti di voi, pieni di voi come siete qui dentro, mediamente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 13:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 10:41
Messaggi: 29818
inspiegabile la presenza di Jerrels nel secondo tempo, con Cinciarini a marcire in panca.

L'avesse messa davanti l'americano ok, ma sia in difesa che in attacco era drammatico

_________________
Cita:
2. Amantino: El Shaarawy
3. Jackx82: Tevez


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 15:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 11:54
Messaggi: 9201
Località: Terra dei piccoli laghi
Per chi se lo fosse perso, l'altro ieri la gazza ci ha dedicato una pagina
Cita:
La più ricca, la squadra da battere, ma pure il club più organizzato. Ristrutturato da Livio Proli, in questi dieci anni, su logiche aziendali, l’Olimpia Milano è un gioiello che vale i top club europei, il meglio dopo la Nba, un mondo a parte rispetto alla nostra Serie A. Partiamo da un dato: il budget complessivo. Ecco come sono segmentati i famosi 25 milioni: 12 arrivano da 200 sponsor, oltre 3 dal ticketing (che non significa solo la mera vendita dei biglietti), 2 da diritti tv e merchandising, la restante parte (7-8) è assicurata dalla Giorgio Armani, attraverso la sponsorizzazione del marchio AX. «E il ritorno d’investimento - spiega Proli - è pari a 3,5. Ciò significa che per pareggiare la visibilità (stampa, tv e digitale) data da quei 7 milioni di sponsorizzazione, ne dovremmo investire più di tre volte tanto». Insomma, l’Olimpia così come è stata concepita è anche un affare. Il cuore pulsante dell’universo biancorosso è il Forum di Assago, trasformato negli anni da un poderoso restyling. Palestra, piscina, sala pesi, infermeria e gli uffici abbelliti da gigantografie e trofei, simboli di una storia che in Italia non ha eguali. La società è composta da tre macro aree osmotiche tra loro: quella tecnica gestita da Alberto Rossini, quella commerciale che fa capo a Ilaria Mazzeo, manager proveniente dalla casa madre e braccio destro di
Proli, e la comunicazione al cui vertice agisce Claudio Limardi.

TECNOLOGIE
L’area tecnica è dotata di strutture all’avanguardia e include il lavoro di ben 19 persone per un monitoraggio capillare dei giocatori e una mole enorme di dati su cui pianificare una stagione lunga e massacrante. Al vertice della piramide c’è Simone Pianigiani sul cui tavolo arrivano i report del lavoro collettivo. Video analisi, Playsight e Katapult, gli strumenti principali. La prima traccia non è una novità, ma Milano è stato uno dei primi club in Italia (una decina di anni fa grazie a Mario Fioretti) ad attivare uno strumento ora imprescindibile. Ogni partita dell’Olimpia e le ultime quattro dell’avversario di turno vengono scansionate con due programmi che permettono di analizzare, etichettare e catalogare ogni possesso e le performance di ciascun giocatore. Un lavoro che coinvolge tutti e cinque gli assistenti (oltre a Fioretti, Cancellieri, Turchetto, Esposito e Bizzozero) e va a implementare un archivio colossale.
Ma le grandi novità tecnologiche sono altre. Il sistema Playsight, per esempio. Si tratta di otto telecamere piazzate sul soffitto a perimetrare il parquet e un monitor sistemato a bordo campo. L’allenamento viene quindi registrato in tempo reale, da molteplici angolazioni. Una sorta di instant replay tarato sul collettivo e sul singolo per scandagliare ogni movimento e dettaglio. E se qualcosa non va, tutti fermi davanti al video che poi archivia ogni singola seduta. La tecnologia Katapult permette invece il monitoraggio fisico dei giocatori durante l’allenamento. È una fascia applicata lungo il petto, dotata di sensori che misurano rapidità del salto, accelerazione, decelerazione, battito, acido lattico e tanto altro. A che serve? A capire se una giocatore sta tirando, se è stanco, se il suo allenamento è stato performante e via dicendo. Così le sedute possono arrivare a coinvolgere, oltre allo staff tecnico, tre medici (tra cui il coordinatore, dottor Bigoni), un osteopata, 2 specialisti in fisiologia dello sport, 3 fisioterapisti, tre preparatori atletici e un magazziniere addetto alla prima squadra. E in arrivo c’è pure una cryo camera da 130 mila euro per un recupero più veloce dagli infortuni.

MARKETING E COMUNICAZIONE
L’area commerciale gestita da Ilaria Mazzeo è uno dei fiori all’occhiello. L’obiettivo è firmare, attivare e confermare la sponsorizzazione. I numeri sono formidabili: 12 milioni garantiti da 200 investitori, legati tra loro da una business to business community, ideata dal club. Poi c’è l’attività del ticketing, ovvero creare prodotti che ruotano attorno al biglietto: abbonamenti, mini tessere, vendita a gruppi e promozionali, e le cosiddette «experiences» che allegano al tagliando il tour della sede, dei trofei, l’incontro con i giocatori, la possibilità di essere, per una sera, un ball boy (porgere i palloni ai protagonisti durante il riscaldamento e pulire il campo in partita). All’area marketing compete anche l’intrattenimento e la cura dell’evento quando l’Olimpia scende in campo. Un’attività che porta nelle casse del club, negli anni buoni, oltre 3 milioni di euro e che coinvolge 18 persone. Strategica infine l’area comunicazione il cui compito è quello di elaborare mediaticamente il lavoro delle prime due (sportiva e commerciale), strutturata da Claudio Limardi come una piccola media company.

INIZIATIVE
La più datata e riuscita è l’Armani Junior Program. Ideata direttamente da Proli nel 2008 vanta numeri eccellenti: 128 società aderenti per un bacino di 21.300 ragazzi, di cui 6-7 impegnati direttamente nel programma. Si tratta di un progetto che tende a promuovere la pratica del basket secondo valori di lealtà, impegno e nel rispetto delle regole del tifo positivo. I club vengono invitati a partecipare al tornei di cui l’Olimpia si fa carico ma pure ad aderire alla scuola del tifo con istruttori che insegnano a supportare la propria squadra e a non denigrare l’avversario. La prova pratica si svolge durante le gare di Milano. In media aderiscono 1500 ragazzi e in una stagione ne transitano, sulle tribune del Forum con biglietti ridotti, oltre 30 mila. Anche un formidabile strumento di fidelizzazione dunque. Non a caso Milano, in 10 anni, ha raddoppiato la media spettatori, passando dai 4521 del 2008 al picco di 9059 del 2015, per poi stabilizzarsi sugli odierni 8500. Da una costola dell’Armani Program è nata Olimpia at School che coinvolge 14 classi di altrettanti istituti superiori del Milanese. Ogni classe deve ricostruire un piccolo club e poi sfidarsi in gare di tiro durante le partite dell’Olimpia. Il vivaio invece contempla 8 squadre, 150 giocatori e un settore minibasket come bacino per il settore giovanile.
L’80% arriva da lì, il resto dal reclutamento. Produrre prospetti da Serie A è la priorità, il palmares è secondario. Il Summer camp, infine, di stanza a Predazzo su cinque settimane, è sempre esaurito con adesioni pure da Belgio e Austria. Ma il club è anche impegno sociale. Con la fondazione Laureus contro il bullismo e a supporto del reinserimento di ex tossicodipendenti. Oppure attraverso il progetto One Team dedicato a ragazzi disagiati. Prima di quello che appare sul campo, l’Olimpia è tutto questo.


Sul boldato, direi che in ufficio ha messo il canestro sul cestino della carte straccia, in alternativa è olimpionico di aeroplanini o cintura nera di origami

_________________
Perchè tanto odio?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 15:17 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 5018
«E il ritorno d’investimento - spiega Proli - è pari a 3,5. Ciò significa che per pareggiare la visibilità (stampa, tv e digitale) data da quei 7 milioni di sponsorizzazione, ne dovremmo investire più di tre volte tanto». Insomma, l’Olimpia così come è stata concepita è anche un affare.

Personalmente, questo mi mette più tranquillo.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: oggi, 15:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 11:54
Messaggi: 9201
Località: Terra dei piccoli laghi
Oddio, la parte numeri/finanziaria tenderei a prenderla con le pinze :asd:

_________________
Perchè tanto odio?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 56 minuti fa 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 5018
GA è comunque una società di assoluta qualità in termini di management e ha una posizione finanziaria scandalosa, fanno tutto in autofinanziamento, liquidità che molte banche mediopiccole in Italia si sognano.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13480 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 670, 671, 672, 673, 674

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010