Forum Basket

repubblica delle banane
Oggi è 21/09/2018, 15:56

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3470 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 160, 161, 162, 163, 164, 165, 166 ... 174  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 11:21 
Connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7091
Ennesimo copiaincolla, for your eyes only:

In realtà nn è colpa della pallacanestro, nn solo della pallacanestro. Dei tecnici. Delle mamme. La colpa è dello Stato e del Ministero dell'Istruzione. Oppure la colpa è della povertà di un paese che nn vede oltre il proprio naso. Nn conosco UN tecnico che nn farebbe lavorare. Nn conosco UN ragazzo di talento (oddio, qui qualcosina capita) che nn si sia spaccato per arrivare anche solo in B (perchè per arrivare in B devi avere voglia e talento, balle nn ce n'è). Riflettete un attimo. Ora parlo da padre e nn da addetto ai lavori. Scuola materna: raramente, quando riesci ad entrare, i bambini vengono portati all'aperto A CORRERE, A SALTARE, a diventare grandi. Scuola primaria: nn esistono insegnanti di educazione fisica. La maestre, durante l'ora di "motoria" fumano, leggono il giornale, nn ci sono corsi specifici, nn sanno cosa fare. Quando arriva il ragazzo della Polisportiva di turno gli dicono "Fai te" (il ragazzo ha in genere vent'anni). Scuola secondaria (le medie). Le ore di ginnastica sono in condivisione. Tre classi a tempo in un quarto di campo. Va già bene se nn si ammazzano fra di loro. In genere nn si cambiano neanche. Scuola superiore: due ore a settimana. Qua nn vi devo raccontare niente. Siete ancora freschi d'esperienza. Se mio figlio è destinato a diventare 2 metri e 10 ed ha un padre come me (te, voi), magari la sfanga. Altrimenti è destinato a diventare un mezzo ritardato motorio, incapace di fare una capriola. Poi, a 17 anni, lo becca per strada qualche tecnico del basket o del volley e lo porta in palestra (se ha culo) e diventa il giocatore (se è un fenomeno) alla Biligha. Ma è tardi. Tardissimo. Questa opinione nn è solo mia. E' il bignami di 1000 riunioni tecniche nazionali. Ci si arrangia con quel che si trova. Ora comparate il ns sistema educativo con (nn dico quello americano... hai voglia) con uno random di quelli europei, slavi in particolare. La razza, il popolom in realtà, contano un cazzo. Datemi retta


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 11:22 
Connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7091
E poi:

Stefano il problema del "fare impresa" soffoca sotto la mancata volontà imprenditoriale di buttare soldi nello sport in genere che nn sia il calcio (ed anche lì fino a un certo punto). I manager veri muoiono sotto il peso economico che il sistema sport in Italia ha oggi. Il cane che si morde la coda. Devi far soldi (show biz) per attirare competenze. Ma devi avere competenze per sviluppare il sistema. Siamo campati per decenni sotto le sponsorizzazioni farlocche 1 a 10. Ora nn abbiamo più le metropoli, le A2 (basket, volley and so on) cadono una ad una sotto lodi e richieste di emolumenti nn pagati. Ci stiamo mangiando da soli con una Federazione che ti chiede 400k di sole tasse in A2 per mantenere il carrozzone. Bisogna azzerare tutto. Lanciare i soloni e i faccendieri, dare la federazione in mano a chi sa lavorare con poco e la lega in mano ai tecnici. Ripartendo dalle scuole. Tanto, vincere un cazzo per vincere un cazzo, costruiamo con calma

A latere, il buon Galluccio faceva notare come in Slovenia fosse stata recentemente approvata l'istituzione di UN ORA AL GIORNO di educazione fisica nelle scuole ELEMENTARI


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 12:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 4870
Già apprezzati su FB, rinnovo l'apprezzamento anche qui.

Secondo me, bisogna anche tenere conto di due fattori storico\geografici sui quali ormai c'è poca possibilità di agire e, certamente, non ce n'è nel breve.

Questo non è più il tempo dei mini-centri. In generale.
Rimanendo in Lombardia, non è ragionevolmente pensabile che a meno di 50 km da Milano esistano altri 3/4 bacini di utenza delle dimensioni necessarie per avere squadre professionistiche di alto livello. Può dispiacere (a me, anche solo per motivi anagrafici, dispiace) ma è così.
Se ci sono le capacità imprenditoriali (e il contesto), forse in 10 anni si può costruire una realtà anche in un centro minore (vedi Bamberg, che non è tanto più grande di Varese), ma pensare di farlo nel contesto italiano temo sia difficilissimo.

Contesto italiano: questo paese ha serie difficoltà economiche e, dalla linea gotica in giù, è tecnicamente fallito. Che lo sport rimanga estraneo a questa situazione è impossibile.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 15:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/10/2012, 15:14
Messaggi: 7961
Tarabas ha scritto:
Già apprezzati su FB, rinnovo l'apprezzamento anche qui.

Secondo me, bisogna anche tenere conto di due fattori storico\geografici sui quali ormai c'è poca possibilità di agire e, certamente, non ce n'è nel breve.

Questo non è più il tempo dei mini-centri. In generale.
Rimanendo in Lombardia, non è ragionevolmente pensabile che a meno di 50 km da Milano esistano altri 3/4 bacini di utenza delle dimensioni necessarie per avere squadre professionistiche di alto livello. Può dispiacere (a me, anche solo per motivi anagrafici, dispiace) ma è così.
Se ci sono le capacità imprenditoriali (e il contesto), forse in 10 anni si può costruire una realtà anche in un centro minore (vedi Bamberg, che non è tanto più grande di Varese), ma pensare di farlo nel contesto italiano temo sia difficilissimo.

Contesto italiano: questo paese ha serie difficoltà economiche e, dalla linea gotica in giù, è tecnicamente fallito. Che lo sport rimanga estraneo a questa situazione è impossibile.


Beh, però nel rugby e nel volley non è mica così (parlo di Emilia Romagna ad esempio)

_________________
Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!
Dante Alighieri 1316

seanma ha scritto:
non sono permaloso. siete voi che state cagando sulla storia del calcio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 15:40 
Connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7091
E com'è?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 15:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 4870
Giro d'affari? Vero, non figurativo.

Perchè a Milano a un certo punto sembrava ci fossero le basi per la Polisportiva Real Madrid, poi si è scoperto che il 70% dei biglietti del volley erano omaggio.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 16:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 16:29
Messaggi: 14242
Andrea il Vecchio ha scritto:
Ennesimo copiaincolla, for your eyes only:

In realtà nn è colpa della pallacanestro, nn solo della pallacanestro. Dei tecnici. Delle mamme. La colpa è dello Stato e del Ministero dell'Istruzione. Oppure la colpa è della povertà di un paese che nn vede oltre il proprio naso. Nn conosco UN tecnico che nn farebbe lavorare. Nn conosco UN ragazzo di talento (oddio, qui qualcosina capita) che nn si sia spaccato per arrivare anche solo in B (perchè per arrivare in B devi avere voglia e talento, balle nn ce n'è). Riflettete un attimo. Ora parlo da padre e nn da addetto ai lavori. Scuola materna: raramente, quando riesci ad entrare, i bambini vengono portati all'aperto A CORRERE, A SALTARE, a diventare grandi. Scuola primaria: nn esistono insegnanti di educazione fisica. La maestre, durante l'ora di "motoria" fumano, leggono il giornale, nn ci sono corsi specifici, nn sanno cosa fare. Quando arriva il ragazzo della Polisportiva di turno gli dicono "Fai te" (il ragazzo ha in genere vent'anni). Scuola secondaria (le medie). Le ore di ginnastica sono in condivisione. Tre classi a tempo in un quarto di campo. Va già bene se nn si ammazzano fra di loro. In genere nn si cambiano neanche. Scuola superiore: due ore a settimana. Qua nn vi devo raccontare niente. Siete ancora freschi d'esperienza. Se mio figlio è destinato a diventare 2 metri e 10 ed ha un padre come me (te, voi), magari la sfanga. Altrimenti è destinato a diventare un mezzo ritardato motorio, incapace di fare una capriola. Poi, a 17 anni, lo becca per strada qualche tecnico del basket o del volley e lo porta in palestra (se ha culo) e diventa il giocatore (se è un fenomeno) alla Biligha. Ma è tardi. Tardissimo. Questa opinione nn è solo mia. E' il bignami di 1000 riunioni tecniche nazionali. Ci si arrangia con quel che si trova. Ora comparate il ns sistema educativo con (nn dico quello americano... hai voglia) con uno random di quelli europei, slavi in particolare. La razza, il popolom in realtà, contano un cazzo. Datemi retta


Sulla primaria: la colpa è sempre a metà...
Spesso non ci sono strutture, oltre ad Insegnanti qualificati...
Oggi come oggi quando va bene si va avanti con i "progetti"...
Però i progetti prevedono poche ore, perché soldi non ce ne sono e perché il tempo per farli "incastrare"
è ancora meno...
Il problema è anche l'extra scuola...
Io da piccolo stavo spesso fuori 3-4 ore nel pomeriggio... ora è cambiato il mondo..


Sul resto condivido a grandi linee... alleno i ragazzi grandi e la "capovolta" non tutti la sanno fare...
Pero magari sanno fare la diagonale.. :mah:

_________________
IsaiaPanduri ha scritto:
chissà come le profuma là in mezzo alle cosce


BeppeRappa ha scritto:
fatevi un giro nei topic dei Jazz e dei pistons e capirete cosa vuol dire passione per la franchigia


Andrea il Vecchio ha scritto:
panduri è quello che si tromberebbe "anche"la volpe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 19/09/2017, 18:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/10/2012, 15:14
Messaggi: 7961
Andrea il Vecchio ha scritto:
E com'è?


Ci sono centri piccoli in cui anche sport minori sono seguiti, praticati, apprezzati ed hanno un loro seguito ed u a loro identità, nonostante lo padroneggiare del calcio .
Parma col Rugby, Piacenza e Modena con la pallavolo son gli esempi più palesi. Ce bisogno di organizzazione e di far immedesimarsi i tifosi, soprattutto i più giovani. Nel basket italiano oggi, con società che continuamente saltano per aria o che cambiando 9/12 del roster ogni anno, questo non accade.

_________________
Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!
Dante Alighieri 1316

seanma ha scritto:
non sono permaloso. siete voi che state cagando sulla storia del calcio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 20/09/2017, 15:55 
Connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7091
Ah, va bene. Allora posso pure dirti che a casa mia esiste praticamente solo il basket. Facciamo l'A2 e abbiamo una valanga di bambini su cui lavoriamo come si deve. Se le realtà più consistenti di uno sport sono Parma, Piacenza e Modena, in un paese che schiera Milano, Roma, Napoli e Firenze la frittata è già fatta.

(Senza parlare dei drammi esistenziali che stanno vivendo le leghe di volley e rugby, che se la passano, se possibile, pure peggio di noi...)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 20/09/2017, 17:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 4870
Infatti. Temo che questi sport siano, anche al massimo livello praticato in Italia, poco più che amatoriali se inquadrati da una prospettiva più ampia.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 20/09/2017, 17:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/10/2012, 15:14
Messaggi: 7961
Beh, oddio, il campionato italiano di volley è uno dei migliori a livello mondiale che io sappia, pur non essendo un gran esperto.

_________________
Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!
Dante Alighieri 1316

seanma ha scritto:
non sono permaloso. siete voi che state cagando sulla storia del calcio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 20/09/2017, 17:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 4870
Intendevo da un punto di vista economico e imprenditoriale.
L'Italia è una nazione leader mondiale nella scherma, che (giustamente o no) è uno sport irrilevante a livello economico.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 20/09/2017, 19:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/10/2012, 15:14
Messaggi: 7961
Ho capito ma il problema imprenditoriale ce pure nel calcio, riflette una condizione (e la mentalità del paese)...secondo me molto passa dal riuscire costruire realtà a cui ci si possa affezionare ed identificare. In questo senso bene la Virtus Bologna che sta costruendo una squadra anche con italiani valido e con contratti pluriennali.

_________________
Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!
Dante Alighieri 1316

seanma ha scritto:
non sono permaloso. siete voi che state cagando sulla storia del calcio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 20/09/2017, 19:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 4870
Certo, ma Bologna ha 400mila abitanti ed è un centro economico importante. Togli uno zero e hai un bacino d’utenza insufficiente per qualsiasi iniziativa. A meno di casi molto particolari o di un mecenate.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 20/09/2017, 20:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/10/2012, 15:14
Messaggi: 7961
Certo...ma Parma e Modena ne hanno rispettivamente 194.000 e 185.000....ecco non saranno grandi centri urbani ma non paesoni da 40.000 abitanti.

_________________
Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!
Dante Alighieri 1316

seanma ha scritto:
non sono permaloso. siete voi che state cagando sulla storia del calcio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 21/09/2017, 9:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 4870
Certo, parliamo sempre e comunque di città ricche nelcontesto geografico più ricco d'Italia e uno dei più ricchi d'Europa.

Ma ripeto, gli sport professionistici di oggi "girano" su cifre d'affari che volley e rugby italiano non credo possano nemmeno sognarsi. Sono, indipendentemente dal loro fascino, sport minori (come ormai è anche il basket, sia chiaro, solo che deve confrontarsi con paesi dove sport minore non è).

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 21/09/2017, 11:50 
Connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7091
Parma:

L'abbandono dello sponsor Maxicono, nel 1994, portò dissesto nelle finanze del club, costretto a vendere il diritto alla partecipazione alla Serie A1 nel 1996 alla Roma Volley: per la prima volta dopo quarantasette anni il massimo campionato partiva senza rappresentanti della città ducale, che comunque ripartì immediatamente dall'A2 con la Sky Volley. Nel 1998-99 il Cariparma ottenne la promozione in Serie A1; l'esperienza durò tre anni, con il ritorno della Maxicono per main sponsor, ma non portò risultati di prestigio. Dopo la stagione 2001-02 il club rinunciò all'iscrizione al campionato successivo per poi sparire dal panorama sportivo italiano.

Ogni anno per fare 14 in A1 fanno i salti mortali. Per nn parlare del femminile che è conciato come il basket (piccolo particolare, il numero delle tesserate...). Ogni anno nel maschile, spariscono un paio di squadre


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 21/09/2017, 11:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 11:10
Messaggi: 8999
Se siamo in grado di fare 10 squadre...facciamo 10 squadre

è inutile cercare di far iscrivere più squadre...

_________________
mimmomorena ha scritto:
Prima o poi scriverò due righe.
Intanto mi limito a segnalare El Gato come unico dio, dentro e fuori dal campo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 21/09/2017, 12:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 14:42
Messaggi: 4870
Concordo. E, soprattutto, andrebbe metabolizzato il fatto che il diritto sportivo è ormai un istituto anacronistico.
Se puoi stare in piedi (e non per un anno, in qualche modo, arrabattandoti), ti iscrivi al campionato.

_________________
I don't care if you don't like my manners. I don't like 'em myself, they are pretty bad.
Philip Marlowe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Nazionale azzurra
MessaggioInviato: 21/09/2017, 12:23 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/10/2012, 15:14
Messaggi: 7961
Andrea il Vecchio ha scritto:
Parma:

L'abbandono dello sponsor Maxicono, nel 1994, portò dissesto nelle finanze del club, costretto a vendere il diritto alla partecipazione alla Serie A1 nel 1996 alla Roma Volley: per la prima volta dopo quarantasette anni il massimo campionato partiva senza rappresentanti della città ducale, che comunque ripartì immediatamente dall'A2 con la Sky Volley. Nel 1998-99 il Cariparma ottenne la promozione in Serie A1; l'esperienza durò tre anni, con il ritorno della Maxicono per main sponsor, ma non portò risultati di prestigio. Dopo la stagione 2001-02 il club rinunciò all'iscrizione al campionato successivo per poi sparire dal panorama sportivo italiano.

Ogni anno per fare 14 in A1 fanno i salti mortali. Per nn parlare del femminile che è conciato come il basket (piccolo particolare, il numero delle tesserate...). Ogni anno nel maschile, spariscono un paio di squadre



Si, in realtà per Parma mi riferivo al rugby e a Modena per il volley....comunque

ElGatoPrandia ha scritto:
Se siamo in grado di fare 10 squadre...facciamo 10 squadre

è inutile cercare di far iscrivere più squadre...


Tarabas ha scritto:
Concordo. E, soprattutto, andrebbe metabolizzato il fatto che il diritto sportivo è ormai un istituto anacronistico.
Se puoi stare in piedi (e non per un anno, in qualche modo, arrabattandoti), ti iscrivi al campionato.


Quoto

_________________
Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!
Dante Alighieri 1316

seanma ha scritto:
non sono permaloso. siete voi che state cagando sulla storia del calcio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3470 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 160, 161, 162, 163, 164, 165, 166 ... 174  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010