Forum Basket

repubblica delle banane
Oggi è 18/10/2018, 18:18

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 391 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 20  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Veganismo, vegetalismo, animalismo
MessaggioInviato: 10/05/2016, 0:11 
Non connesso

Iscritto il: 07/10/2011, 11:20
Messaggi: 6500
Come vi ponete?


Ultima modifica di Encolpio il 26/04/2017, 4:07, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 0:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2011, 1:35
Messaggi: 6668
Sono d'accordo dalla prima all'ultima riga.

_________________
hanamichiSakuragi ha scritto:
Porco D** la mi donna domattina vuole portare il bambino a fare il vaccino. Le ho detto "puppami il cazzo, stanotte c'è il draft"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 0:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 22:38
Messaggi: 15867
son d'accordo con quanto hai scritto e devo dire che la vivo male anch'io...
purtroppo sono veramente ghiotto di carne e salumi (per dire l'unica pizza che mangio è con prosciutto o speck tranne qualche rarissimissima bufala) che non ho la forza morale per affrontare questo passo...

però ogni volta che sento/vedo un servizio su qualche allevamento intensivo o maltrattamenti sugli animali mi piange il cuore...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 0:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 0:25
Messaggi: 10523
Località: Pisa
Piuttosto d'accordo su tutto. Sempre stato goloso di carne e faccio fatica a staccarmene. Anche quando si leggono notizie sui maltrattamenti agli animali. Probabilmente questo fa di me una brutta persona, ma il tipo di alimentazione che ho sempre avuto (anche per ragioni sportive) mi ha decisamente indirizzato la vita. Al punto di non riuscire letteralmente a sostituire un certo alimento a base di carne con altro. Se poi ci si mette qualche vegan oltranzista (e sui contatti social qualcuno lo trovo...) allora sì che abbandono ogni proposito di cambiamento.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 1:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 13:04
Messaggi: 6448
Come per tantissime cose, basta trovare la giusta misura. L'oltranzismo è esagerato, però apprezzo chi fa delle campagne animaliste intelligenti perchè spesso anche quando non ottengono risultati un po' fanno breccia nella nostra coscienza e ci portano a riesaminare tante questioni. Per esempio, anche le grosse campagne nel mondo dell'abbigliamento degli anni '90, a percezione mi sembra abbiano aiutato a lungo termine, non conosco com'è la situazione ora a esser onesti, ma credo sia migliore, no?

Passando al caso alimentare boh..Posto che non potrò mai sposare la causa vegana o vegeteriana per problemi alimentari (sono allergico a una determinata sostanza, non mi ricordo come si chiama, presente in praticamente tutta la frutta...se tolgo pure carne, salumi, formaggi e derivati non saprei veramente più cosa mangiare al di fuori delle verdure)...Per me ognuno è libero di decidere, anche lì evitando oltranzismi esagerati.

_________________
Our team since 1971. Our Pride FOREVER.

The Block. The Three. The Stop.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 1:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/10/2011, 19:51
Messaggi: 927
mackzone ha scritto:
Sono d'accordo dalla prima all'ultima riga.

e aggiungo che lo spreco di carne è veramente odioso. personalmente non riesco ancora a farne a meno però sto cercando di moderare il consumo...credo che non riuscirò mai davvero a eliminarla, ma riterrei intanto un buon obiettivo diminuire la portata del fenomeno lager e educare le nuove generazioni.
per quanto riguarda l' abbigliamento, per me non esiste problema, non essendo un appassionato di alta moda

_________________
Amerigo ha scritto:
andre14 ha scritto:
Vi piace Lino Banfi?

Sì, quando non fa televisione.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 8:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 3999
mia moglie è vegetariana, e questo fa di me un vegetariano (cit.)

scherzi a parte, da quando mia moglie ha sposato la causa vegetariana, ho ridotto moltissimo il consumo di carni varie. essendo curiosissimo di provare più cose possibili, e piacendomi più o meno tutto (o meglio, non mi fa schifo niente) non è stato difficilissimo per me.
però non potrei mai diventare vegetariano al 100%... non riuscirei mai a fare a meno degli arrosti di mia mamma la domenica... o di un buon filetto... o di un gustoso hamburger.

easy quote per i lager...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 9:09 
Non connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 12:46
Messaggi: 6923
Encolpio ha scritto:
Come vi ponete?

Io la vivo male. Da un lato, al palato, ho sempre amato carni e salumi più di ogni altro alimento. Dall'altro, non mangio animali di cui ho avuto esperienza domestica: quindi cavalli, agnelli, conigli. Oltre a cani e gatti. Probabilmente...se avessi avuto dei maialini o dei vitellini in giro per casa...oggi sarei vegetariano. Ma so essere un'ipocrisia. Anche perché il discorso andrebbe allargato all'abbigliamento.
Al di là dei fondamentalismi, trovo assurda la sproporzione fra l'umanizzazione dei cani, ormai coccolati più di molti bambini, e la reificazione di altri animali, usati come cose. Chiunque abbia avuto contatto con un cerbiatto, per dirne uno, sa che ha comportamenti e "sentimenti" del tutto simili a un cane.
Forse un giorno sembrerà mostruoso ciò che oggi facciamo agli animali come oggi sembra mostruoso ciò che facevamo agli schiavi.
Nell'attesa di un'epifania morale di portata mondiale, sarebbe d'uopo garantire una vita sana e decorosa, se non "naturale", agli animali allevati per essere macellati...e non un incubo da lager. Perché io sono convinto che, nel valutare la vicenda, le bestie non vadano giudicate per la capacità di pensare...ma per la facoltà di soffrire.


Quoto tutto, contraddizioni e sensi di colpa inclusi.
Anch'io mi sento (per il resto del mondo non garantisco) in una fase di transizione, non so quanto veloce, verso zero consumo.
Al momento in famiglia si mangia solo carne biologica (o "ad allevamento controllato", quindi piccoli produttori conosciuti che ce la portano a casa) e in modica quantità (anche nelle singole porzioni, oltre che nella frequenza di consumo).
Non riesco a farne una questione morale o sociale verso nessuno (benché il tema si presti facilmente), perché siamo animali anche noi e io stesso dopo-tre quattro settimane senza carne rossa ho proprio bisogno fisico di un filetto (perché E' un bisogno fisico, da qualche milioncino di anni), però è una roba con cui sarà sempre più complicato misurarsi, anche intimamente.
Ovviamente avere animali domestici in casa, o starci a contatto, cambia parecchio la prospettiva.

_________________
"Quando Dio creò l'uomo era già stanco. Questo spiega molte cose."


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 9:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/10/2011, 16:56
Messaggi: 7025
la vivo male anche io...
generalmente mangio poca carne in ogni caso, e più pesce... so che è una cazzata, ma riesco a viverla più serenamente.

In ogni caso, pasta frutta birra e verdura costituiscono la maggior parte della mia alimentazione, ormai.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 9:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2011, 14:18
Messaggi: 20447
Sarò insensibile ma anche se "ho vissuto" in campagna e quindi visto maialini, vitellini, caprette, cavalli etc. non mi urta mangiare la carne.
Detto ciò concordo che comunque va garantita una vita decorosa anche agli animali da macello.

In realtà comunque alla fine a pensarci non mangio poi così tanta carne, soprattutto la rossa praticamente solo quando esco a cena.

Sulla questione, carnivoro, vegano e vegeteriano (non c'era già un topic per inciso?) semplicemente sono del vivi e lascia vivere. A me, perchè piace, sembra impossibile che una persona volutamente non voglia mangiare un salame, una bologna o un filetto. Però non per questo lo reputo sbagliato, è una presa di coscienza che forse non ho.

Il punto cambia quando iniziano a scassarmi la minchia.
In generale odio che una persona con una certa veduta si metta sul gradino più alto a moralizzare gli altri.

_________________
skiptomylou ha scritto:
sicuramente sarò un provinciale, ma se mi chiami "bridge" un cazzo di ponte contenitore tra due scrivanie, meriteresti solo sxxxxa in bxxxa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 9:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 13:58
Messaggi: 24983
sono in controcorrente mi sa. appena ho tempo specifico.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 9:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 03/10/2011, 21:00
Messaggi: 29235
Località: Roma
Tutto ragionevole, ma oltre all'aggravio di costi che comporta fare una scelta diversa (tipo acquistare solo da allevamenti fidati), se usassimo il parametro etico, commendevolissimo, anche per prodotti (abbigliamento, tecnologia etc) realizzati in fabbriche che sfruttano la manodopera dovremmo praticamente tornare all'economia di autoconsumo.

_________________
Like most liberals, I will do anything for the working classes, anything - apart from mix with them.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 10:17 
Non connesso

Iscritto il: 04/10/2011, 10:29
Messaggi: 7174
Ormai ci fanno scegliere anche per cosa provare dolore o simpatia. Cominciai ad interessarmi della cosa quando lessi che i cefalopodi "giocano" coi loro piccoli.
http://www.ecoo.it/articolo/un-mare-di- ... deo/24241/

però... niente. Non resisto lo stesso.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 10:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2011, 14:18
Messaggi: 20447
ecco forse mi mancava un punto. Chiaramente parlavo anche dei pesci per il fatto della vita decorosa.

Che poi, sempre sul fatto che poi forse son un po' insensibile. trattati meglio equivale a carne migliore (vedi kobe per es.)

_________________
skiptomylou ha scritto:
sicuramente sarò un provinciale, ma se mi chiami "bridge" un cazzo di ponte contenitore tra due scrivanie, meriteresti solo sxxxxa in bxxxa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 10:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/01/2016, 18:56
Messaggi: 335
magic ha scritto:
Ovviamente avere animali domestici in casa, o starci a contatto, cambia parecchio la prospettiva.


Per forza: al cane ed al gatto devi dare la carne, asparagi e tofu non sono molto apprezzati.

_________________
BUM!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 11:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 27/01/2016, 18:56
Messaggi: 335
IsaiaPanduri ha scritto:
se usassimo il parametro etico, commendevolissimo, anche per prodotti (abbigliamento, tecnologia etc) realizzati in fabbriche che sfruttano la manodopera dovremmo praticamente tornare all'economia di autoconsumo.


Assolutamente ben detto.
Aggiungo che usando il parametro etico, quello utilizzato dalla maggior parte dei vegani e forse meno dai vegetariani, a mio avviso la decisione più logica e conseguente è il suicidio del vegano.

_________________
BUM!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 11:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2011, 14:38
Messaggi: 4168
stranamente da quando sono diventato marito di una macellaia mangio meno carne di prima e non ho possibilità di scelta. : Cry :
non mi ricordo nemmeno che gusto abbia il filetto, vagamente ricordo il sottofiletto ;)
sono cresciuto e vivo in campagna, non ho problemi a mangiare quasi nessun tipo di animale.
anticipato da pdg sul discorso del tipo di allevamento. anchio sono contrario ai "lager", un allevamento migliore come risultato da sempre carne migliore e questa è la cosa più importante imo.
in famiglia abitualmente non mangiamo polli, galline, conigli comprati, ma solo quelli allevati da noi. per i maiali e derivati ho degli zii che mi riforniscono avendo loro le stalle. per la carne di vitello quella che vende mia moglie in negozio che sappiamo da dove viene e come viene allevata. per la selvaggina conosco diversi cacciatori che ci riforniscono di cinghiale e capriolo all'occorrenza.
in negozio da mia moglie diverse persone comprano la carne tritata "bella" per cani/gatti e l'altra meno pregiata per loro :fuori:
riguardo ai vegani/vegetariani ho una pessima opinione, ma forse perchè la maggior parte di quelli che conosco si credono veramente più furbi degli altri e vogliono spiegartela. solo qualche giorno fa ho litigato con un amico vegano che mi spiegava la sua scelta per motivi salutari... me lo diceva mentre fumava una delle 30 sigarette che si fuma al giorno :omicida:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 11:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2011, 14:18
Messaggi: 20447
hOLd_mY_oWn ha scritto:
sono diventato marito di una macellaia
sono cresciuto e vivo in campagna, non ho problemi a mangiare quasi nessun tipo di animale.


in famiglia abitualmente non mangiamo polli, galline, conigli comprati, ma solo quelli allevati da noi. per i maiali e derivati ho degli zii che mi riforniscono avendo loro le stalle. per la carne di vitello quella che vende mia moglie in negozio che sappiamo da dove viene e come viene allevata. per la selvaggina conosco diversi cacciatori che ci riforniscono di cinghiale e capriolo all'occorrenza.



:sbav:

_________________
skiptomylou ha scritto:
sicuramente sarò un provinciale, ma se mi chiami "bridge" un cazzo di ponte contenitore tra due scrivanie, meriteresti solo sxxxxa in bxxxa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 11:40 
Non connesso

Iscritto il: 03/10/2011, 19:31
Messaggi: 40591
quoto Panduri...
e Play e hold sui vegani/vegetariani "militanti"...

di carne ne mangio molta...1 volta al giorno come minimo,che sia bianca o rossa...senza contare salumi,affettati,ecc...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/05/2016, 11:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2011, 14:18
Messaggi: 20447
Ecco affettati non ce la farei....il panino col salame, prosciutto o bologna è proprio uno sfizio incredibile

io sui vegetariani il primo impatto è stato in prima superiore con un compagno di classe che era di una qualche setta induista. ed era vegetariano.

Merenda noi con panini con salame, bologna, prosciutto lui con sto panino con na mezza frittata all'apparenza.
Non ricordo se era seitan o tofu comunque lui dichiarava "è come il prosciutto".

alla diciannovesima volta gli ho chiesto di farmi dare un morso.

"amico mio si vede che tu non hai mai mangiato il prosciutto in vita tua"

PS comunque lui non era cagacazzo

_________________
skiptomylou ha scritto:
sicuramente sarò un provinciale, ma se mi chiami "bridge" un cazzo di ponte contenitore tra due scrivanie, meriteresti solo sxxxxa in bxxxa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 391 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 20  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010